TECNICHE DI RIEQUILIBRIO ENERGETICO


Vai ai contenuti

Cos'è il Reiki

Reiki



Fin da giovanissimo quando qualcuno si trovava in situazioni nelle quali manifestava dei dolori, istintivamente portavo le mani sulla zona dolente e le lasciavo per un certo tempo fino a quando la situazione non cambiava.

Mi concentravo sul malessere e gentilmente lo invitavo a sciogliersi, ad abbandonare il corpo nel quale si era manifestato.

Se qualcuno aveva un dolore e si trovava fisicamente distante da me anche parecchi chilometri, mi concentravo sulla persona che mi chiedeva aiuto, la visualizzavo e mettevo mentalmente le mani sull’area dolente.

Era semplicemente affascinante ed io mi sentivo veramente bene nell’agire in quel modo. Nessuno fino ad allora mi aveva spiegato come fare né come agisse il nostro pensiero, semplicemente operavo, guidato non so da quali forze.

Quando mi imbattei per la prima volta (in questa vita) con la filosofia tibetana, capii che quello che stavo facendo non era altro che un metodo antichissimo di trasmettere energia e che era stato già sperimentato da altri popoli in epoche remote.

L’uomo con la sua manifestazione fisica sulla terra ha ereditato dal Cosmo un grande potenziale energetico: il "pensiero".

Noi come esseri umani incarnati su questo pianeta siamo i depositari di un’immensità di forze allo stato latente.

Il pensiero è tutto nella nostra vita, e aggiungo : è il pensiero positivo quello che ci permette di sperimentare una vita felice.

Il pensiero può essere creativo, bisogna utilizzarlo al meglio e al massimo per poter realizzare i nostri sogni. Bisogna vivere una vita piena di ideali e di valori perché la vita stessa ne è piena, basta solo saper togliere i veli dell’ignoranza.

La vita fluisce incessantemente in tutti gli esseri del creato e l’uomo a differenza delle altre creature ha la facoltà di capire, agire e realizzare se stesso in quanto creatura spirituale in fase evolutiva.

In oriente l’ Energia Vitale Universale è stata definita col termine di Rei, e l’energia individuale Ki. Col termine Reiki noi indichiamo l’Amore che l’Energia Cosmica Divina fa fluire in ogni Essere umano.

Ogni essere umano è realmente concepito a immagine e somiglianza del Divino, solo che bisogna attivarsi e disciplinarsi per realizzare questa intima natura.

Il Reiki rappresenta la disciplina che ci permette di attivarci tramite la Fonte Universale mediante l’imposizione delle mani con l’utilizzo di alcuni simboli. Noi diventiamo dei semplici canali ricettori che trasmettono energie equilibratrici. Queste energie si possono trasferire in tutto il creato: agli esseri umani, agli animali, alle piante, al pianeta terra, ad altri Universi paralleli, etc…

La Grande Fonte di Vita si manifesta attraverso le varie forme. I simboli sacri rappresentano i vari modi con i quali l’Energia “viaggia” e si trasmette. Bisogna sapere che nell’essere umano esiste una parte mentale chiamata inconscio che si può definire come un mobile avente “diversi tiretti”. In un tiretto abbiamo tutta la riserva delle nostre energie fisiche e psichiche, in un altro vi troviamo depositate e registrate tutte le nostre esperienze sia che riguardano questa vita sia quelle precedenti. In un altro vi sono immagazzinati tutti i nostri talenti come pure i nostri difetti. In un altro ancora tutti i nostri desideri non realizzati, i nostri progetti compiuti e falliti.
Possiamo continuare all’infinito per definire quello che realmente l’inconscio rappresenta.
Esistono per fortuna le tecniche che ci permettono di connetterci col nostro subconscio e quindi di agire in armonia con esso e questo rappresenta una buona pratica spirituale per non commettere errori durante il cammino. Immaginate quanti “tiretti” o “porte” abbiamo a disposizione... infinite. La Vita ci permette di accedere sempre in più porte interiori e non solo visitare le “stanze di accesso” , bensì trasformarle, abbellirle, colorarle con la Luce e la Potenza dell’ Anima.
Ecco l’importanza dei simboli, essi rappresentano un condensato di diversi tipi di luce, una sorta di “chiavi cosmiche speciali” che ci permettono di aprire le “porte del nostro inconscio” e di visitare e armonizzarne il contenuto senza interferire con la volontà altrui. Tutti i grandi Maestri spirituali del passato come pure del presente hanno avuto accesso a queste conoscenze e le hanno tramandate ai pochissimi discepoli che erano in grado di canalizzare queste energie.
Purtroppo l’insegnamento è stato per lo più orale, e non abbiamo fonti certe che ci sia stato qualcosa di scritto tramandatoci.

Cosa fa il Reiki.
Il Reiki aiuta ad armonizzare ed equilibrare il nostro sistema energetico, rinvigorisce lo stato vitale, allevia le sofferenze, sollecita l’autoguarigione naturale, rafforza il sistema immunitario, aiuta a sviluppare i talenti creativi.
L’arte del Reiki non sostituisce il medico, né lo psicologo, ma si rivela utile in quanto si è dimostrato un valido aiuto ad ogni livello.
Il Reiki universale, tutti possono apprenderlo, basta solo non avere dogmi di nessun tipo.
Durante un trattamento Reiki l’operatore diventa un semplice canale di Energia, non perde la propria Energia Vitale, anzi la rafforza ancora di più.


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu